Oggi è lunedì. Potrei anche chiudere qui, perchè quando dici lunedì, dici stress assicurato. Mi viene sempre in mente la canzone dei Velvet “Soffro lo stress, io soffro lo stress, sono stanco e fuori forma”. Ma non suono in una boy band, quindi la mia giustificazione quale è?  Ognuno ha le sue dosi di stress quotidiano, non starò qui a sindacare se è più stressato un impiegato o uno studente universitario, perchè questo paragone non ha senso. C’è una cosa però che dimentichiamo sempre di tenere in considerazione, ovvero la nostra innata capacità di gestire lo stress. Non è qualcosa che si pensa nell’immediato.

“Ah ciao! Lo sai, sono talmente stanco che dormirei una settimana.” Generalmente la risposta è: “Eh, ti capisco! Io almeno per un mese!” Se l’interlocutore è interessato al tuo stato di salute psicofisico potrebbe anche chiedere: “Come mai? Che è successo?”.

Nessuno chiede mai: “E allora, in che modo hai intenzione di recuperare le energie?”. Si dà per assodato, infatti, che non esista uno spazio e un tempo per ricaricare le batterie, non nella società frenetica di oggi. Oppure si dà per scontato che per recuperare le forze e ridurre lo stress c’è una sola soluzione: una vacanza lunga un anno. O una pausa molto lunga, il succo è lo stesso.

E se invece ci fossero altri modi? Perchè ci sono. Ecco le 5 tecniche che io utilizzo quando lo stress raggiunge livelli stellari.

  1. Cantate a squarciagola una canzone con un certo ritmo. Personalmente In the end – Linkin Park o magari Numb – Linkin Park sono tra le mie scelte più immediate. Non importa che siate a casa, in macchina nel traffico o a lavoro. Trovate uno spazio in cui potete cantare urlando e fate uscire la voce, fregandovene di essere stonati o meno.
  2. Ballate come forsennati. Anche qui, più il ritmo è sfrenato, meglio è. Timber – Pitbull ft Ke$haL’ombelico del mondo – Jovanotti o quello che preferite. Ma ci devono essere tamburi e dovete saltellare come grilli.
  3. Ridete di gusto. Questo potrebbe essere difficile, ma non impossibile. Una risata è catartica, soprattutto se nasce da dentro, dalla “pancia”, per così dire.
  4. Mangiate qualcosa di buono. Personalmente per me è la cioccolata, ma c’è chi preferisce il salato. Comunque, non importa se siete a dieta ferrea, un piccolo sgarro potete concedervelo. Fidatevi, fa bene al cervello. Parola di neuroscienziati.
  5. Fatevi abbracciare. Su questo non tutti sono d’accordo, perchè quando siamo nervosi non vogliamo essere toccati. Ma se c’è una persona o un cucciolo di cane o gatto a cui permette di starvi fisicamente vicino quando vi sale l’istinto omicida, allora permettetegli anche di abbracciarvi.

Queste sono le mie personali 5 tecniche contro lo stress. Siete d’accordo con me?

quotes-933816_1920

Annunci