Mi è stato spesso chiesto come e quando ho capito di essere innamorata.

Parlare di amore imbarazza moltissimo le persone. La stessa parola amore non viene mai detta a voce chiara in pubblico. Quando dico “Ti Amo” al telefono, vedo sempre chi mi circonda fare espressioni buffe, grottesche, perplesse o di scherno. Lo scherno è quello che sopporto di meno, ovviamente. Mi fa capire come al mondo ci sia gente povera dentro che deride l’amore altrui o , cosa ancora più triste, non crede che esista.

La faccenda mi rende assai perplessa. Si può parlare tranquillamente di sesso, scandali, violenze, omicidi orribili, scene terrificanti. Nessuno batte ciglio se dall’altro capo del bar un signore sbraita che la moglie gli ha messo le corna con l’idraulico più giovane di vent’anni, come ripicca che lui si è fatto la segretaria. Ma se io cammino per il centro commerciale e sono al telefono con il mio fidanzato e per salutarlo gli dico: “Ci sentiamo dopo, amore. Ciao. Ti amo”: Vedo facce schifate o derisorie intorno a me. Qualcuno si volta addirittura sorpreso. Mi chiedo perché. Forse adesso è diventato difficile capire quando è amore e quando è amicizia. Amicizia con benefici. Friendzone. Followers. Stalker. Amici cicci cicci. Insomma. Quello che è.

Si torna alla prima domanda. Come fai a sapere che sei innamorato di qualcuno?

Personalmente ritengo che ci siano tantissimi piccoli indizi, se hai la pazienza e la volontà di coglierli.

  • Quando entri in una stanza e sai che quella persona c’è, inizi subito a cercarla con gli occhi. A volte anche se sai che non c’è, ma ti viene spontaneo cercarla ugualmente.
  • Il senso di aspettativa che provi tutte le volte che stai per incontrare l’altro.
  • Il bisogno di toccarlo. E non parlo solo di attrazione fisica, parlo proprio quel sottile bisogno che ti spinge a prendergli la mano, a sfiorargli una guancia, ad abbracciarlo, per il puro gusto di sentirlo vicino.
  • Quando ti succede qualcosa di divertente, ma anche di brutto, la prima persona a cui pensi di raccontarla.
  • Quando nel bel mezzo di una cosa che non c’entra assolutamente, inizi a pensare a lui/lei e sorridi o ridi.

Mi farete notare che ho scoperto l’acqua calda, giusto? Vorrei tuttavia sottolineare due cose.

Primo: questo amore lo provi anche per i tuoi amici. Io li cerco con gli occhi nella folla. Aspetto con ansia di vederli e mi mancano se non li vedo. Ho bisogno di abbracciarli, sempre. Quando qualcosa mi fa ridere, devo raccontarglielo subito, o magari inizio a ridere come una scema per qualche battuta loro che ho ricordato.

Secondo: se tutti sanno già cos’è l’amore, perchè si scandalizzano tanto quando lo dico ad alta voce? Perchè è vietato dire Ti Amo in pubblico?

 

pants-1255848_1280

 

Annunci